logo

In Evidenza

           

La foto del mese

Cosa ti fa pensare? Liberazione da un vincolo. . . Rottura di un legame affettivo. . . Verifiche manutentive discutibili. . .

La frase del mese

Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.

- Il tempo - Steve Jobs

I nostri Corsi

Organizziamo corsi in aula e online per la tua azienda. I corsi E-learning sono fruibili da qualsiasi dispositivo...

IL QUIZ DEL MESE: DI AMBIENTE COSA NE SAI?

Mettiti alla prova con 4 livelli di difficoltà per verificare le tue conoscenze...

PARTNER - SITI AMICI

Scopri i nostri partner

Manualistica

Vedi Manuali disponibili

Cerca con i Tags

ARPA   BAT   CIT   COVID-19   CPI   GSE   INPS   ISPRA   MOG   OT23   RAEE   RSPP   acqua   acustica   agenti biologici   agenti cancerogeni   agenti chimici   agenti fisici   agricoltura   aia   albo gestori ambientali   ambiente   amianto   aria   atex   atmosfere esplosive   attrezzature di lavoro   aua   audit   bonifiche   burn out   cantieri   cem   certificazioni iso   circolare   clima   clp   codici cer   comunicazione   controlli   ctd   danno ambientale   datore di lavoro   dpi   due diligence   ecologia   economia   edilizia   emergenze   emissioni   energia   ergonomia   età   f-gas   finanziamenti   formazione   fotovoltaico   gas effetto serra   imballaggi   impianti   inail   incidente rilevante   infortunio   inquinamento   interpelli   lavori in quota   lavoro agile   lavoro notturno   legionella   linee guida   luoghi di lavoro   macchine   malattia   malattia professionale   manuale   manutenzione   marcatura ce   medico competente   microclima   mmc   modulistica   mud   normativa   norme tecniche   prevenzione   prevenzione incendi   primo soccorso   privacy   procedura   provincia   qualità   radiazioni ionizzanti   reach   registro infortuni   responsabilità   rifiuti   rischio incendio   rls   roa   rumore   salute   segnaletica   sentenza   sicurezza   sistemi di gestione   sistri   smartworking   sorveglianza sanitaria   sostanze pericolose   spazi confinati   stress   terre e rocce da scavo   trasporti   valutazione dei rischi   vas   vdt   verifiche periodiche   via   vibrazioni   vigili del fuoco  

Area Riservata

 Gio 9 Mar 2017

LINEE GUIDA REGIONE LOMBARDIA PER LA STIMA E GESTIONE DEL RISCHIO DA ESPOSIZIONE A FORMALDEIDE: RAZIONALIZZAZIONE DEL PROBLEMA

  agenti cancerogeni , agenti chimici , linee guida

Immagine

La Regione Lombardia con Decreto 11665 del 15/11/2016 ha emanato una nuova linea guida per la stima e gestione razionalizzata del rischio chimico e cancerogeno legato alla formaldeide (cfr. allegato).

La formaldeide, che è utilizzata in svariati settori lavorativi come la sanità, plastica, legno, metalmeccanica, fonderie di ghisa, è stata classificata dal Regolamento UE N. 895/2014 (REACH) come sostanza cancerogena – categoria 1B.

Tale classificazione ha comportato, a partire dal 01/01/2016, la necessità di considerare il rischio cancerogeno ai fini della gestione della salute e sicurezza e comporta l’applicabilità, per le lavorazioni che implicano l’utilizzo della formaldeide, del D.Lgs 81/08, Titolo IX, Capo II (Protezione da agenti cancerogeni e mutageni)”.

Il documento in oggetto è stato richiesto dalle industrie del territorio lombardo tramite le principali associazioni datoriali, al fine di ricevere un approccio uniforme sul territorio regionale sia da parte degli organi di vigilanza che da parte delle aziende, tra cui quelle del settore sanità.

La Direzione Sanitaria specifica di approvare, nelle more di indicazioni nazionali e interregionali, il presente documento che quindi costituisce "strumento adeguato al conseguimento degli obiettivi fissati dal Piano Regionale SSL 2014-2018 e valido riferimento per una efficace valutazione prima, e gestione poi, del rischio connesso all'esposizione dei lavoratori a formaldeide attraverso la definizione di valori guida e la programmazione razionale del monitoraggio ambientale”.

Le linee guida, tramite un approfondita analisi delle leggi europee, nazionali e internazionali e della bibliografia disponibile, individuano un valore di riferimento limite della qualità dell’aria indoor e outdoor (0,1 mg/m3), un valore di riferimento d’azione (0,184 mg/m3), e un valore limite di esposizione (0,369 mg/m3).

In base all’esito dei campionamenti, la linee guida definisce che la singola azienda deve predisporre differenti interventi come evidenziato nel seguente schema.

- Per livelli pari o inferiori a 0,1 mg/m3: rischio trascurabile, ai sensi dell’OMS vi è un rischio trascurabile di cancerogenesi.

- Per livelli da 0,1 a 0,184 mg/m3: l’intervallo temporale per il monitoraggio dell’esposizione è pari a 32 settimane

- livelli da 0,184 a 0,369 mg/m3: intervallo temporale per il monitoraggio dell’esposizione è pari a 16 settimane, predisporre il registro degli esposti nel caso di 2 consecutivi monitoraggi

- livelli pari o superiori a 0,369 mg/m3: si considerano i lavoratori esposti secondo il Titolo IX Capo II D.Lgs. 81/08.

Si rimanda alle linee guida per una lettura più completa ed approfondita.



A cura di: Dott. Mag. Marco CARENA



 


ALLEGATI
  Allegato: Linee guida formaldeide lavoratori Regione lombardia

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.